Jolly Roger Records presenta le nuove uscite serie BlackBeard

La Jolly Roger Records è orgogliosa di annunciare le nuove uscite della serie “BlackBeard”, progetto nato lo scorso anno e dedicato prevalentemente ad uscite in vinile di Metal classico:
gli album dei DESTINY’S END “Breathe Deep the Dark” e “Transition” saranno disponibili per la prima volta in vinile, entrambi masterizzati da Patrick Engel – Temple of Disharmony, dal 9 Aprile. “Breathe Deep the Dark” contiene 1 bonus track, come da prassi JRR le prime 100 copie di ogni uscita sono in vinile colorato.
Gentilmente concessi in licenza da Metal Blade Records.


Della stessa serie le prossime uscite saranno i doomsters svedesi MEMORY GARDEN con le versioni in Lp di “Verdict of Posterity” e “Mirage”, entrambi disponibili in vinile per la prima volta.
Le ultime uscite della BB sono le ristampe in Lp e Cd dei NOCTURNAL RITES “In a Time of Blood and Fire” e dei CAPRICORN con gli album “Capricorn” ed “Inferno”.
La maggior parte delle precedenti uscite nel 2020, tra cui Depressive Age (primi 3 album), Doctor Butcher (Doctor Butcher), Grave Digger (Symphony of Death), Memory Garden (Tides, Forever) sono andate velocemente sold-out.

Info, dettagli, ordini: http://www.jollyrogerstore.com/black_beard_releases.php

I Destiny’s End da Los Angeles, California, nascono dalle ceneri dei New Eden che avevano attirato gia’ molti consensi con il loro Cd di debutto “Through the Make Believe” (1997) ricevendo ottime recensioni in riviste straniere come Rock Hard e Heavy Oder Was ed avevano suonato live di supporto a band del calibro dei Fates Warning.
Subito dopo l’uscita del disco, Dan DeLucie (chitarra), Brian Craig (batteria) e Nardo Andi (basso), ormai ex New Eden, uniscono le forze con il carismatico cantante James Rivera gia’ noto per i suoi lavori con gli Helstar e scelgono quale nuovo nome il moniker Destiny’s End, reclutando il giovane talentuoso Perry Grayson alla seconda chitarra. I Destiny’s End suonano un power / speed metal melodico con riff oscuri e testi stimolanti; di nota l’intricato lavoro di chitarra di Dan DeLucie e Perry Grayson che combinato con la sezione ritmica, fragorosa e precisa, fornisce una solida base per la potente voce di Rivera. Pur mantenendo un sound molto originale, le influenze di mostri sacri del metal come Iron Maiden, Mercyful Fate, Helloween, Savatage e Judas Priest sono bene evidenti. I Destiny’s End quindi firmano con la prestigiosa Metal Blade e registrano il loro album di debutto dal titolo “Breathe Deep the Dark” (1998) con il ben conosciuto e rispettato produttore Bill Metoyer, con canzoni intense che evidenziano sia melodie, che velocità vertiginose, il tutto in un’ atmosfera oscura. Dopo l’uscita del loro secondo album, “Transition” (Metal Blade, 2001), i Destiny’s End inspiegabilmente scompaiono. Da allora Dan DeLucie viene coinvolto in un nuovo progetto con la band Crescent Shield, Perry Grayson fonda i Falcon e suona anche con Isen Torr, il batterista Brian Craig suona nei Seven Witches e per un po’ viene raggiunto dallo stesso cantante Rivera.

https://www.facebook.com/JollyRogerRecords/

148 Views

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi