Mötley Crüe ‎– Too Fast For Love

I Mötley Crüe, tra tutte le band degli anni Ottanta, sono quelli che hanno incarnato, alla perfezione, il genere “HAIR METAL”. 

L’album di debutto del 1981, TOO FAST FOR LOVE, cattura al 100% lo spirito di quest’epoca in modo grezzo e leggermente patinato. Realizzato a basso costo e con i membri ancora tecnicamente non al massimo, mostra quattro ragazzi affamati di successo e in possesso di un talento particolare (Nikki Sixx si rivelerà un grande compositore). Ad eccezione di Mick Mars che aveva un suono già ben definito e una tecnica notevole (ascoltate l’approccio e lo stile su  “Merry-Go-Round”, ad esempio), gli altri componenti, Tommy Lee, Vince Neil e Nikki Sixx mostrano il loro potenziale e diventeranno delle Icone.

Ascoltando attentamente TOO FAST FOR LOVE appare evidente l’influenza del suono degli anni ’70 sulla band. In “LiveWire” ci sono echi (nella parte centrale) dei Rush, mentre Deep Purple e Kiss fanno capolino da dietro l’angolo in altri brani.

La produzione è davvero grezza, visivamente sono sguaiati e, a tratti, esagerati, ma il fascino è irresistibile. Anche negli episodi più ingenui come in “Take Me To The Top” e “Starry Eyes”, e in pezzi come “Public Enemy #1” e “On With The Show” si intravede la classe di musicisti emergenti pronti a diventare delle Rockstar.

L’artwork, ricorda la copertina del disco dei Rolling Stones (Sticky Fingers) senza la lampo… e più denim & leather…

Per gli amanti del collezionismo, le prime 900 copie furono stampate il 10 Novembre del 1981 su etichetta LEATHUR RECORDS (di loro proprietà). L’anno successivo firmarono per la ELEKTRA RECORDS e il disco fu ripubblicato con nuovi remix dei brani e parzialmente ri-registrato.  

La versione del 1982 aveva una tracklist differente (un brano in più, “Stick To Your Guns”) e anche la  copertina dell’album mostrava il logo della band in rosso, rispetto al bianco e nero usato per la versione iniziale. 

Inoltre l’inner sleeve aveva uno scatto fotografico diverso da quello utilizzato nella versione standard (dal 1982 in poi).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi